Posts Tagged ‘libertà’

Salve,

Aperiodico significa senza periodo prestabilito. Preciso. Senza  cadenze regolari.

Nel caso specifico, Specchio d’una coscienza italiana presunta e investigata a frammenti razionalizzanti, nell’accezione di CSCrit.

Papa Francesco  afferma:

“Chi sono io x giudicare gli e le omosessuali?”

Sul Marxismo: “[…ho capito alcune cose, un aspetto del sociale, che Poi ritrovai nella dottrina sociale della Chiesa”.

“E qui lo ripeto. Ciascuno ha una sua idea del Bene e del Male e deve scegliere di seguire il Bene e combattere il Male come lui li concepisce”. Basterebbe questo per migliorare il Mondo”

“[…Questo è importante, conoscersi, ascoltarsi, ampliare la cerchia dei pensieri. Il mondo è percorso da strade che ravvicinano e allontanano, ma l’importante è che portino verso il Bene”

Canal_Grande_Ponte_di_Rialto Continua a leggere »

WAITING FOR ROSSELLA. Il contributo più bello che ho letto durante il blogging day per Rossella, di Caju.  #freerossellaurru fino alla libertà.

ROSSELLA URRU è Libera!!!  -18.07.12- Gioia Immensa!!!

http://www.articolo21.org/2012/07/rossella-urru-e-stata-liberata/

http://www.repubblica.it/esteri/2012/07/18/news/rossella_urru_forse_liberata_la_farnesina_sta_verificando-39273338/?ref=HREA-1

http://ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2012/07/18/Urru-voci-liberazione-Farnesina-verifica-notizia_7203061.html

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Rossella-Urru-e-stata-liberata-Napolitano-Sollievo-e-gioia_313515733943.html

********************************************************

COMUNICATO DEL 4 MARZO DEL CISP

Roma 4 Marzo 2012

Il CISP – Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli non smette un solo attimo di attendere con fiducia e speranza la liberazione della propria rappresentante nei campi Saharawi (Algeria) Rossella Urru, rapita nella notte tra il 22 e il 23 Ottobre 2011 assieme a Ainhoa Fernandez de Rincon ed Enric Gonyalons. Cara Rossella, ti aspettiamo tutti con Ainhoa ed Enric!

Continuiamo a fare giungere alla famiglia di Rossella, al papà Graziano, alla mamma Marisa, ai fratelli Fausto e Mauro e a tutta la comunità di Samugheo compatta attorno a loro il nostro abbraccio solidale e fraterno.

Ringraziamo per i tanti attestati di solidarietà e di profonda stima, professionale ed umana, per Rossella, il suo lavoro, il suo prezioso impegno umanitario.

Ringraziamo i Comuni, le Provincie, le Regioni che in tutt’Italia hanno esposto la foto di Rossella, invocandone la liberazione.

Continuiamo, come abbiamo fatto a partire dalla notte del rapimento, a coordinare ogni sforzo con l’Unità di Crisi della Farnesina, che ringraziamo e della quale condividiamo totalmente il richiamo alla riservatezza e al riserbo, condizioni essenziali in questi casi.

Chiediamo ai mezzi di informazione di attenersi a comportamenti responsabili e coerenti con l’obiettivo primario della liberazione. Ci piacerebbe vedere pubblicate notizie solo quando effettivamente confermate da fonti certe ed autorevoli.

Paolo Dieci, Direttore del CISP

****************************************************************

4 MARZO 2012 AGGIORNAMENTO: VORREMMO CHIAREZZA E ROSSELLA  LIBERA! 

****************************************************************

 AGGIORNAMENTO DEL 2 MARZO MATTINA SUL CORRIERE DELLA SERA

****************************************************************

—————————-(ita)—————————————–

Al Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon
Al Presidente della Repubblica Democratica popolare di Algeria Abdelaziz Bouteflika
Al Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano
Al Capo del Governo di Algeria Ahmed Ouyahia
Al Capo del Governo d’Italia Mario Monti
All’ambasciatore algerino in Italia M. Rachid Marif
All’ambasciatore italiano in Algeria Michele Giacomelli

Egregi Signori,

Siamo cittadine e cittadini italiani che emergono dalla rete e crediamo e speriamo di potere, almeno in parte, sentire e trasmettere, attraverso queste parole, il sentimento di angoscia che tantissime e tantissimi di noi provano per Rossella Urru, la cooperante sarda rapita il 23 ottobre scorso, a Raguni, la capitale amministrativa di campi profughi per rifugiati Saharawi di Tinduf, in Algeria insieme agli spagnoli Ainhoa Fernandez de Rincon e Enric Gonyalons. Continua a leggere »

su twitter #freerossella #freerossellaurru #rossellalibera

lpado.blog

E lo sappiamo che i piccoli gesti non cambiano il corso degli eventi, non spostano le montagne. Lo sappiamo che le parole sono spade spuntate, pietre leggere, solo un alito di vento, che nemmeno sposta una piuma trasparente.

E le autorità, cosa vuoi, l’opinione pubblica, sì, vabbé la rete, un semplice click, ma insomma, le logiche sono altre, il mondo è complicato. Lo sappiamo che non funziona mai così.

Ma noi siamo qui, perché ci sono donne e uomini, donne come Rossella Urru, che in questo momento soffrono la prigionia e gli stenti per l’unica colpa di aver dedicato la loro vita agli altri e che forse in questo momento si stanno chiedendo se tutto questo ha senso, se a qualcuno importa del dolore, delle lacrime e della paura che stanno provando.

E a queste donne e a questi uomini, donne come Rossella Urru, noi che siamo tranquilli al caldo…

View original post 154 altre parole

 




  • Cinguettii

  • #ciemmona 2014

    Eleven30 Maggio 2014
  • ipse

    Secondo alcuni autorevoli testi di tecnica di aeronautica, il calabrone non può volare, a causa della forma e del peso del proprio corpo in rapporto alla superficie alare. Ma il calabrone non lo sa e perciò continua a volare. Igor Sikorsky
  • Non l'amore, non i soldi, non la fede, non la fama, non la giustizia... datemi solo la Verità. H.D.Thoreau

  • Noi lavoriamo nell'oscurità: facciamo quel che possiamo, diamo quello che abbiamo. Il dubbio è passione, e le nostre passioni sono il nostro compito; il resto è la pazzia dell'arte. H. James
  • E t'amo, t'amo, ed è continuo schianto. G.Ungaretti
  • Così la vita sociale è fatta di categorie artificiali astratte che non corrispondono per nulla alla natura effettiva degli uomini ma finiscono per regolarne arbitrariamente i comportamenti e le azioni, condizionandone in ogni modo il destino. G. Antonucci
  • ‎Quando la giustizia si estingue e il male domina la terra, noi veniamo in essere, secolo dopo secolo, e prendiamo forma visibile, ci muoviamo, uomo tra gli uomini, per la difesa del bene, respingendo il male e reinstallando la virtù sul suo trono. Satyagraha, Philip Glass
  • Potrete ingannare tutti per un po', qualcuno per sempre. Non potrete ingannare tutti per sempre. Gandhi
  • La terapia somministrata dagli educatori, dagli psichiatri e dagli assistenti sociali non può che convergere verso i medesimi obiettivi dei pianificatori, dei manager e dei venditori, e divenire complementare ai servizi degli organi di sicurezza, delle forze armate e della polizia. I. Illich
  • syria

    FS

    FS